• Prevenzione incendi

    Prevenzione incendi

  • Medicina del lavoro

    Medicina del lavoro

  • Acustica Ambientale

    Acustica Ambientale

  • Incarichi e Consulenze

    Incarichi e Consulenze

  • Ambiente e Rifiuti

    Ambiente e Rifiuti

  • Formazione personalizzata

    Formazione personalizzata

  • Materiali e Dpi

    Materiali e Dpi

  • Documenti in 24 ore

    Documenti in 24 ore

Condividi

facebook twitter linkedin google email

Prossimi corsi

Martedì
26
settembre

Ravenna
dalle 08:30 alle 18:00

Aggiornamento RLS (Ravenna)

Martedì 26 Settembre

Ravenna, dalle 08:30 alle 18:00

Aggiornamento RLS (Ravenna)

SESSIONE 2017:

- Mercoledi' 22 Febbraio dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00;
- Lunedi' 22 Maggio dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00;
- Martedi' 26 Settembre dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00;
- Mercoledi' 29 Novembre dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00

(< 50 dipendenti) 4 ore
(> 50 dipendenti) 8 ore

Verranno trattate diverse argomentazioni ad ogni corso di aggiornamento.

X
Martedì
26
settembre

Forli'
dalle 09:00 alle 18:00

Formazione teorica e pratica per l'utilizzo in sicurezza del Carrello elevatore (Forli').

Martedì 26 Settembre

Forli', dalle 09:00 alle 18:00

Formazione teorica e pratica per l'utilizzo in sicurezza del Carrello elevatore (Forli').

Formazione teorica e pratica per l'utilizzo in sicurezza del Carrello elevatore (Forli') ai sensi dell'Accordo Stato regioni del 22/02/2012

SESSIONI 2017:
- Lunedi' 6 Febbraio dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (TEORIA) e Martedi' 7 Febbraio dalle 8:30 alle 12:30 (PRATICA);

- Martedi' 9 Maggio 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (TEORIA) e Mercoledi' 10 Maggio dalle 9:00 alle 13:00 (PRATICA);

- Mercoledi' 19 Luglio 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (TEORIA) e Giovedi' 20 Luglio dalle 9:00 alle 13:00 (PRATICA);

- Martedi' 26 Settembre 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (TEORIA) e Mercoledi' 27 Settembre dalle 9:00 alle 13:00 (PRATICA);

- Giovedi' 16 Novembre 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (TEORIA) e Venerdi' 17 Novembre dalle 9:00 alle 13:00 (PRATICA);

N.B. Invitiamo tutti i partecipanti a presentarsi con abbigliamento antinfortunistico in occasione delle prove pratiche

Il Corso di Formazione teorico- pratico per addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi ha una durata di 12 ore ed è finalizzato all'apprendimento di:

- elementi di conoscenza relativi alla normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all'uso di carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo;
- elementi di conoscenza tecnica relativi alle diverse tipologie di veicoli per il trasporto interno, caratteristiche e descrizione dell'attrezzatura di lavoro, componenti strutturali, dispositivi di comando e sicurezza, controlli, DPI, modalità di utilizzo, manovre di emergenza;
- elementi di conoscenza relativi alla pratica specifica per conduzione di carrelli industriali semoventi.

PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICO PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI (ORE 12)

Modulo giuridico - normativo (1 ora):
Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell'operatore.

Modulo tecnico (7 ore) :
- Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai transpallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.
- Principali rischi connessi all'impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all'ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all'uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
- Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell'ambiente di lavoro (forze centrifughe e d'inerzia). Portata del carrello elevatore.
- Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
- Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.). Montanti di sollevamento (simplex - duplex - triplex - quadruplex - ecc., ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d'emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie dì funzionamento). Freni (freno di stazionamento e di servizio). Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
- Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all'ambiente.
- Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
- Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).
- Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell'importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello.
- Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedura di sicurezza durante la movimentazione e io stazionamento del mezzo. Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc.. Lavori in condizioni particolari ovvero all'esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità. Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.. Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili:
a) all'ambiente di lavoro;
b) al rapporto uomo/macchina;
c) allo stato di salute del guidatore.
- Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi.
Modulo pratico (4 ore):
- Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
- Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
- Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).

X
Giovedì
28
settembre

Ravenna
dalle 08:30 alle 18:30

Formazione teorica e pratica per l'utilizzo in sicurezza delle Macchine Movimento Terra (RA).

Giovedì 28 Settembre

Ravenna, dalle 08:30 alle 18:30

Formazione teorica e pratica per l'utilizzo in sicurezza delle Macchine Movimento Terra (RA).

Formazione teorica e pratica per l'utilizzo in sicurezza delle Macchine Movimento Terra (RA) ai sensi dell'Accordo Stato regioni del 22/02/2012.

SESSIONE 2017:

- Lunedi' 3 Aprile dalle 8:30 alle 12:30 (TEORIA) e dalle 14:30 alle 18:30 e Martedi' 4 Aprile dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 (PRATICA)

- Giovedi' 28 Settembre dalle 8:30 alle 12:30 (TEORIA) e dalle 14:30 alle 18:30 e Venerdi' 29 Settembre dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 (PRATICA)

N.B. Invitiamo tutti i partecipanti a presentarsi con abbigliamento antinfortunistico in occasione delle prove pratiche

Il Corso di Formazione teorico- pratico per addetti alla conduzione di escavatori idraulici, caricatori frontali e terne ha una durata di 16 ore ed è finalizzato all'apprendimento di:

- elementi di conoscenza relativi alla normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all'uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo;
- elementi di conoscenza tecnica relativi alle diverse tipologie di macchine movimento terra, caratteristiche e descrizione dell'attrezzatura di lavoro, componenti strutturali, dispositivi di comando e sicurezza, controlli, DPI, modalità di utilizzo, manovre di emergenza;
- elementi di conoscenza relativi alla pratica specifica per conduzione escavatori idraulici, caricatori frontali e terne.

PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICO PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI ESCAVATORI IDRAULICI, CARICATORI FRONTALI E TERNE (ORE 16)

Modulo giuridico - normativo (1 ora):
Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all'uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell'operatore.

Modulo tecnico (3 ore) :
- Categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche, con particolare riferimento a escavatori, caricatori, terne e autoribaltabili a cingoli.
- Componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, circuiti dì comando, impianto idraulico, impianto elettrico (ciascuna componente riferita alle attrezzature oggetto del corso).
- Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Visibilità dell'attrezzatura e identificazione delle zone cieche, sistemi di accesso.
- Controlli da effettuare prima dell'utilizzo; controlli visivi e funzionali ad inizio ciclo di lavoro.
- Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nel ciclo base delle attrezzature (rischio di capovolgimento e stabilità statica e dinamica, contatti non intenzionali con organi in movimento e con superfici calde, rischi dovuti alla mobilità, ecc.). Avviamento, spostamento, azionamenti, manovre, operazioni con le principali attrezzature di lavoro. Precauzioni da adottare sull'organizzazione dell'area di scavo o lavoro.
- Protezione nei confronti degli agenti fisici: rumore, vibrazioni al corpo intero ed al sistema mano-braccio.
Modulo pratico (12 ore):
- Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
- Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione, conoscenza dei pattern di comando.
- Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
- Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo e del terreno, sbancamento, livellamento, scavo, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.
- Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
- Guida degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne su strada. Le esercitazioni devono prevedere:
a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
b) guida con attrezzature.
- Uso di escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne. Le esercitazioni devono prevedere:
a) esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
b) accoppiamento attrezzature in piano e non;
c) manovre di livellamento;
d) operazioni di movimentazione carichi pesanti e di precisione;
e) uso con forche o pinza;
f) aggancio di attrezzature speciali (martello demolitore, pinza idraulica, trivella, ecc.) e loro impiego;
g) manovre di caricamento.
- Messa a riposo e trasporto degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l'utilizzo non autorizzato. Salita sul carrellone di trasporto. Individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento.

X
Vedi tutti »
Anagrafica
T&A Group - Via G.S. Rasponi, 3/5/7
48121 Porto Fuori (RA)
Tel. 0544 1674274 - Cell 346 3233422
Fax 0544 1674282
P.IVA 02451750398

Seguici anche su facebook
facebook-follow
Il Gruppo
elearning web-shop cleanny
Cookie
Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies.
Informativa Cookie »

Mobile friendly